Nanga: Fra rispetto e pazienza come ho corteggiato la montagna che chiamavano assassina

Quella di Moro per il Nanga Parbat una scintilla scoccata da ragazzino che con il passare degli anni cresciuta fino a diventare una passione travolgente Nell estate del 2003 finalmente Moro pu toccarne con mano le pareti, ma il suo tentativo di raggiungere la vetta fallisce l inizio di un corteggiamento durato tredici anni, che l autore racconta in questo libro avvincente ed emozionante La storia di un impresa d a.
Nanga Fra rispetto e pazienza come ho corteggiato la montagna che chiamavano assassina Quella di Moro per il Nanga Parbat una scintilla scoccata da ragazzino che con il passare degli anni cresciuta fino a diventare una passione travolgente Nell estate del finalmente Moro pu toccarn

  • Title: Nanga: Fra rispetto e pazienza come ho corteggiato la montagna che chiamavano assassina
  • Author: Simone Moro
  • ISBN:
  • Page: 268
  • Format: Formato Kindle
  • 1 thought on “Nanga: Fra rispetto e pazienza come ho corteggiato la montagna che chiamavano assassina”

    1. Un libro bellissimo che racconta in maniera dettagliata e precisa il percorso seguito da Simone Moro per diventare il primo uomo a scalare il Nanga Parabat in inverno senza ossigeno. Ho letto questo libro perché avevo sentito parlare più volte di questa mitica impresa ed ero molto curioso di sapere come fosse andata realmente. Nonostante non sia un alpinista ne un appassionato di sport alpini ho compreso ogni parte del racconto senza nessun problema. Onestamente ho trovato un po' troppo prolis [...]

    2. Ho letto prima di questo libro, quello di Tamara Lunger (Io, gli ottomila e la felicità) e si può dire che possano andare a braccetto. In entrambi si racconta l'esperienza della scalata invernale al Nanga Parbat. Aver letto prima il libro di Tamara, mi ha certamente avvantaggiato, in quanto ho avuto modo di vedere la storia anche narrata da un altro punto di vista.I libri di Simone Moro però non sono mai banali, io li trovo sempre avvincenti, e li divoro molto spesso in pochi giorni. E questo [...]

    3. Mi è piaciuto molto lo stile di Simone Moro, diversamente da molti altri scrittori di libri di imprese in montagna, lui non accentua mai le difficoltà ne ingrandisce le polemiche, ma riesce benissimo nel farti sentire dentro la sua avventura, al punto che ho usato Google Earth per rivedere da vicino le vie e i passaggi di cui lui parla. Letto in due giorni!

    4. Un bel libro. Simone Moro è un uomo d'azione, in sostanza il libro è stato creato trascrivendo i discorsi fatti tra un viaggio e l'altro. Non aspettatevi quindi una forma particolarmente curata, in alcuni punti sono presenti delle inesattezze.Per il resto il libro si legge molto piacevolmente, le straordinarie avventure di Simone Moro e la sua sconfinata passione per l'alpinismo e l'alta quota traspaiono bene in questo libro. La parte più interessante a mio parere è la seconda, dove Moro nar [...]

    5. Libro scritto benissimo e molto scorrevole, racconta una storia vera in stile diretto e appassionante. Adatto anche a chi non è particolarmente appassionato di letture, ad esempio ai maschietti, che amano le avventure e i racconti, ma che raramente si mettono a leggere un libro. Il ritmo di scrittura è veramente travolgente, si fa fatica a chiudere il libro per la curiosità di sapere come va a finire. Il fatto che poi sia una storia vera lo rende sicuramente ancor più affascinante. Ti trasc [...]

    6. Bellissimo libro scritto dal grande Simone Moro a seguito della spettacolare impresa da lui realizzata nel raggiungere la vetta del Nanga Parbat in prima invernale, con Alex, Ali e Tamara che purtroppo non ha raggiunto la sommità per soli 70 metri.

    7. si è rivelato un bel libro di avventure in montagna, appassionante e piacevole da leggere, senza inutili autocelebrazioni e indugi sulla grande carriera di Simone Moro

    8. Non sono un alpinista ma ho trovato questo libro veramente interessante e avvincente, l'ho letto in pochi giorni anche perché la scrittura è molto scorrevole

    Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *