LA MAKAROV: Memorie di un killer (The Sydney Quartet Vol. 1)

b Una donna che ama il denaro ed il pericolo Un uomo alla ricerca del rischio e delladrenalina Riusciranno ad ingannare la malavita di Sydney e ad uccidere restando impuniti O finiranno entrambi la loro esistenza in un vicolo buio A nessuno si pu credere Di nessuno ci si pu fidare Benvenuti a Kings Cross Quando Micky DeWitt giunge a Sydney, in Australia, possiede solo una vecchia barca, il suo ingegno e lesperienza accumulata in anni dedicati alla carriera criminale.Irrequieto, cinico e disonesto, persino con se stesso, Micky trova lavoro in un bar di Kings Cross, il malfamato quartiere a luci rosse di Sydney Uomo dal caratterecamaleontico, Micky vede se stesso come un maestro del crimine ma contemporaneamente sogna talvolta di ritornare a vivere come un tranquillo navigatore giramondo alla ricerca della vita facile, pensa sempre di riuscire a cavarsela e non pu pi rinunciare alla scarica di adrenalina che contraddistingue il suo genere di vita.Carol Todd non sa resistere di fronte al denaro e al rischio Nulla mai abbastanza per lei Il lavoro come escort per alcuni ricchi clienti solo un mezzo per raggiungere i suoi fini E anche qualche legame con la malavita pu sempre servire Ma per portare a termine il suo ultimo piano deve trovare un uomo da soggiogare, per poi liberarsene non appena raggiunto lobiettivo E Micky DeWittsembra proprio il tipo ideale da attirare nella sua sensuale, seducente e dolce trappola.E cos, giocando sul contorto senso di cavalleria di Micky, Carol lo trascina in unedonistica caduta libera La vita di Micky sfugge al suo controllo, passando in breve tempo dal furto allincendio doloso, fino alla complicit in un omicidio Si ritrover cos di fronte a scelte che porteranno in ogni caso qualcuno a farsi male o morire Ricco di suspense, conciso, imprevedibile e pervaso da humour nero, La Makarov cattura alla perfezione il modo di vivere tipico della malavita criminale di Sydney.I commenti dei lettori Terribilmente intenso e brillante I dialoghi sono brevi, stringati e taglienti, con la giusta dose di linguaggio da strada, e fanno di questo libro unavvincente lettura per tutti gli appassionati di romanzi gialli Questo un libro che verr letto tutto dun fiato da coloro i quali amano i gialli di tipo noir e poliziesco Assolutamente e piacevolmente amorale.
LA MAKAROV Memorie di un killer The Sydney Quartet Vol b Una donna che ama il denaro ed il pericolo Un uomo alla ricerca del rischio e delladrenalina Riusciranno ad ingannare la malavita di Sydney e ad uccidere restando impuniti O finiranno entrambi la lo

  • Title: LA MAKAROV: Memorie di un killer (The Sydney Quartet Vol. 1)
  • Author: A.J. Sendall
  • ISBN:
  • Page: 453
  • Format: Formato Kindle
  • Proceedings European Society of Arachnology ESA, Torino, Italy Isaia M Blick T Buchholz S eds , European Arachnology Proceedings of the th European Congress of Grigorij Efimovi Rasputin Grigorij era il quinto di nove figli ma solo lui e una sorella, Feodosija maggio , raggiunsero la maturit.Per anni altern il lavoro dei campi all allevamento di cavalli e all attivit di vetturino. Home mitopositano ja un poco de color En el fondo del plato ponemos las fresas, encima la torrija y terminamos haciendo un caramelo con el azcar y la mantequilla, que se dore y por ltimo aadir el ssamo, que lo pondremos por encima de la torrija.

    1 thought on “LA MAKAROV: Memorie di un killer (The Sydney Quartet Vol. 1)”

    1. Un libro intenso e molto bello ma, talora, anche duro e drammatico; con la storia di Micky DeWitt, un solitario giramondo che con la sua barca naviga da un porto all'altro in cerca di qualche lavoro che gli permetta di vivere e di trovare qualche donna. A Sydney dovrà guardarsi da una malavita agguerrita e con pochi scrupoli, e si imbatterà nella Makarov, una rivoltella che renderà ancor più problematica la sua disordinata esistenza. Il libro ha un linguaggio svelto, chiaro e piacevole : qu [...]

    2. Un giallo che potrebbe avere delle potenzialità se solo non ci fossero espressioni così ingenue come "l'accendino potrebbe mettermi troppo in vista" oppure "volto illuminato da un caldo sorriso". L'autore dimostra di non avere l'esperienza necessaria per scrivere un buon thriller. Non si riesce ad andare oltre le prime pagine ed è un peccato per chi ama il genere.

    3. Un bel "giallo" piacevole da leggere. Riesce a tenere il lettore sino alla fine senza stancare. Per gli amanti del genere poliziesco e molto indicato.

    Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *