L'inferno sono gli altri: Cercando mio padre, vittima delle Br, nella memoria divisa degli anni Settanta (Strade blu. Non Fiction)

Padova, una citt colta, borghese, apparentementetranquilla, negli anni Settanta diventa il crocevia delletrame eversive nere e rosse che insanguinano ilPaese e un laboratorio unico in Italia di violenza diffusae di illegalit di massa guerriglie urbane, nottidi fuochi, aggressioni e gambizzazioni E, all universit,occupazioni, lezioni interrotte, aggressioni, intimidazioni,minacce proprio nella citt veneta che il 17 giugno 1974 le Brigaterosse fanno le loro prime vittime, Graziano Giraluccie Giuseppe Mazzola, uccisi durante un irruzionenella sede del Msi di via Zabarella solo perch avevanorifiutato di farsi incatenare Quello che per le Br fuil salto del fosso, dalle azioni dimostrative agli omicidi,per una bambina di tre anni fu l inizio di un vuotoaffettivo, materiale, sociale e anche politico Un vuotoche per anni l ha paralizzata.Quasi quarant anni dopo, quella bambina ha sentitoil bisogno di elaborare il suo antico lutto attraverso ladomanda che ogni vittima si pone Perch , cercandola risposta non nella singola vicenda umana e familiare,ma nello spirito di un epoca in cui per la politicavaleva la pena morire o rischiare di rovinarsi la vita.Sulle tracce delle passioni, degli ideali e delle tempesteche animavano la sua citt, Silvia Giralucci ha incontratoalcune persone che, da una parte e dall altra,hanno vissuto quegli avvenimenti in prima persona ele cui storie, antitetiche e inconciliabili, formano unmosaico di memorie divise Cecilia, la sfrontata ragazzadello yoga, che di quel tempo rimpiange l ironiae la voglia di cambiare il mondo Il suo nemico giurato,Guido Petter, insigne docente ed ex partigiano, divenutobersaglio degli studenti e della violenza estremista.Pietro Calogero, il magistrato che condussel inchiesta 7 aprile e fece arrestare i vertici dell Autonomiaoperaia organizzata, sospettati di collusionecon le Br L infame Antonio Romito, il sindacalistache, dopo l assassinio di Guido Rossa, pass da Potereoperaio al Pci e collabor con la giustizia Pino Nicotri,il giornalista accusato di essere uno dei telefonisti nei giorni del sequestro Moro E poi, in colloquipi sofferti e difficili, ex autonomi che hanno conosciutola durezza del carcere ma non si sono pentiti.Nella ricerca delle ragioni dei sovversivi che volevanofare la rivoluzione e nel racconto delle prove di coraggiodi chi, per contrastarli, ha messo a repentaglio lapropria vita, riconoscibile il tentativo di ricucire i lembidi una ferita privata, che per pu essere un modoper curare anche le tante aperte da allora sul corpodella societ italiana.
L inferno sono gli altri Cercando mio padre vittima delle Br nella memoria divisa degli anni Settanta Strade blu Non Fiction Padova una citt colta borghese apparentementetranquilla negli anni Settanta diventa il crocevia delletrame eversive nere e rosse che insanguinano ilPaese e un laboratorio unico in Italia di violen

  • Title: L'inferno sono gli altri: Cercando mio padre, vittima delle Br, nella memoria divisa degli anni Settanta (Strade blu. Non Fiction)
  • Author: Silvia Giralucci
  • ISBN:
  • Page: 184
  • Format: Formato Kindle
  • Search the world s most comprehensive index of full text books My library L inferno di Dante nelle Grotte di Castelcivita Non ci sono quinte o fondali di cartapesta ma uno straordinario scenario preistorico che si fonde con giochi di luce, suoni e installazioni d arte contemporanea. Inferno Divina Commedia L Inferno la prima delle tre cantiche della Divina Commedia di Dante Alighieri, corrispondente al primo dei Tre Regni dell Oltretomba e il primo visitato da Dante nel suo pellegrinaggio ultraterreno, viaggio destinato a portarlo alla Salvezza.Il mondo dei dannati, suddiviso secondo una precisa logica morale derivante dall Etica Nicomachea di Aristotele e frutto della somma e della sintesi GRUPPO BAIRO I siti internet essendo opere dell ingegno di carattere creativo formano oggetto del diritto d autore art c.c e come tali appartengono all autore o a chi ne ha comprato i diritti. Biblioteca L esistenza di biblioteche nelle citt stato del Vicino Oriente antico documentata da numerose testimonianze e reperti archeologici Si tratta in effetti di collezioni di tavolette d argilla di contenuto vario per buona parte queste raccolte sono piuttosto degli archivi dal momento che conservano la contabilit dei magazzini regi, testi di legge, atti amministrativi, sentenze giudiziarie Striscioni Stadio Gli Striscioni Pi Divertenti dei Striscioni Stadio le Frasi e le foto degli striscioni pi divertenti esposti negli stadi di calcio dai tifosi. la Repubblica mondo Stupri nella ex Jugoslavia L inferno ROMA Sul banco degli imputati quello che rimane di tre uomini.Tre ex capi locali delle milizie serbo bosniache che nell estate del presero Foca, cittadina della Bosnia sudorientale, e la Gli italiani e il Principato di Monaco miti e realt di Riceviamo e molto volentieri pubblichiamo questo testo di Mauro Marabini, imprenditore ed editore italiano, pubblicato nel Rapporto Italiani nel Mondo , il dicembre . spogli il manifesto Spagna, lo sconquasso a sinistra del voto andaluso Spagna A conquistare il Sud sono le destre peggiori Si incrina cos la positiva diversit spagnola, che sembrava esente dall onda nera che sta sommergendo l Europa Neri Pozza Scheda libro Una nave per l inferno, collana Il novembre , dopo l assassinio a Parigi del consigliere d ambasciata von Rath, Goebbels scatena per rappresaglia in Germania un violento pogrom antiebraico

    1 thought on “L'inferno sono gli altri: Cercando mio padre, vittima delle Br, nella memoria divisa degli anni Settanta (Strade blu. Non Fiction)”

    1. Libro che che mi è piaciuto. L'autrice colpita negli affetti più cari ha avuto la forza di svoltare descrivendo in maniera chiara ed esaustiva un pezzo della Nostra storia. Non c'è odio né vendetta ma voglia di capire.

    2. Anche se non è un giallo l'ho letto di un fiato perchè ho avuto la sorpresa di venire a conoscenza di cose nuove e di riuscire, forse finalmente, a capire certe cose vissute nel passato ma per l'età non avevo testa. Grazie, un bel libro, da leggere per chi ha voglia di scoprire una certa parte di storia di'Italia.

    Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *